logo logo

Filtrazione e Chiarificazione

  • 22 marzo 2017
  • News

In una delle nostre news abbiamo parlato di quanto sia importante la filtrazione di un impianto oleodinamico per non incorrere in un blocco macchina e della produzione, clicca qui.

Abbiamo però pensato anche a te, produttore vinicolo, e a quanto sia importante presentare sul mercato un prodotto di qualità adeguatamente filtrato.

Un prodotto di qualità, e questa volta parleremo nello specifico di vino, si raggiunge attraverso diverse fasi, ma solitamente si sente parlare di chiarificazione e filtrazione.

Attraverso la fase di chiarificazione il vino viene stabilizzato, questo significa che non subisce modifiche biologiche o chimiche dopo l’imbottigliamento e non vi sono sostanze sospese nel vino stesso.

Una seconda fase di chiarificazione avviene dopo che il vino ha riposato, si parla di chiarificazione indotta e serve a eliminare delle particelle infinitesimali e invisibili all’occhio umano.

 

Parlando di chiarificazione si parla inevitabilmente di filtrazione. A differenza della prima, la quale assorbe e fa precipitare le sostanze instabili, la filtrazione elimina l’intorbidimento del prodotto senza rovinarlo.

 

Le fasi della filtrazione, come già detto, sono però molte di più e sono diversi i filtri che vengono usati:

  1. La filtrazione delle fecce consiste nella filtrazione di liquido ricco di sostanze solide per questo motivo sono consigliati i filtri a sacco o sottovuoto dalla granulometria larga.
  2. Anche nella sgrassatura dei vini sono impiegati filtri dalla granulometria larga ma si parla di filtrazione ad alluvionaggio o a cartoni.
  3. La già citata chiarificazione, nella prima fase, necessita di filtri ad alluvionaggio o a cartoni di granulometria media.
  4. Nella brillantatura, ulteriore fase di eliminazione di impurità per preparare il vino alla vendita, si usano filtri di granulometria stretta o semi sterilizzante.
  5. L’ultima fase è la filtrazione sterile, a tutela del prodotto per eliminare lieviti e batteri rimasti. Si usano soprattutto filtri a membrana o a cartoni costruiti con materiale di filtrazione sterilizzante.

Ora che abbiamo fatto luce sul processo di filtrazione e parte dell’attrezzatura da utilizzare, sei sicuro di utilizzare i filtri adeguati?