logo logo

RUBRICA 4.0: IL PRIMO PASSO PER SAPERNE DI PIU’

  • 27 ottobre 2017
  • News

Quest’anno abbiamo sentito parlare molto spesso di Industry 4.0 e di finanziamenti per l’Industry 4.0. Non tutti però hanno ancora capito quale opportunità si è presentata alle PMI anche del nostro territorio, per questo motivo vogliamo fare insieme a te un percorso che ci porterà, attraverso diverse tappe a comprendere meglio questo argomento. Ogni mese pubblicheremo una puntata della nostra Rubrica 4.0 dove affronteremo un argomento inerente l’industria 4.0: partiremo dalle basi sino ad arrivare a dei casi concreti di applicazione o di mancata applicazione.

In questa prima puntata affronteremo le cosiddette 5W giornalistiche per capire meglio di cosa stiamo parlando.

 

Che cosa è l’industria 4.0?

L’industria 4.0 o IoT o quarta rivoluzione industriale, identifica l’applicazione della tecnologia al processo produttivo aziendale.

La tecnologia IoT è già presente nelle nostre case e spesso non ne siamo consapevoli. Un esempio fra tutti sono le automobili dove la componente meccanica è sempre più integrata a quella digitale. Basti pensare all’auto che rileva gli ostacoli, frena da sola in caso di rischio di collisione, rileva la stanchezza alla guida ed è dotata di ogni tipo di sensore e telecamera.

A livello domestico troviamo la domotica. È possibile integrare i nostri apparecchi tradizionali, come il forno, l’antifurto o il riscaldamento, con sensori e collegarli a un’unica piattaforma nella rete. Con questi sistemi possiamo comandarli a distanza, così quando torniamo dal lavoro troviamo la casa già calda e il forno pronto per preparare la cena.

A livello industriale parliamo di Industry 4.0. Gli impianti esistenti possono essere dotati di sensori e tecnologia informatica ma si può andare oltre. Sono stati progettati macchinari dotati di tecnologia IoT in grado di rilevare il ritmo di produzione, segnalare un guasto o avvisare della necessità di manutenzione. Integrando tra di loro diversi macchinari di questo genere, su un’unica piattaforma, è possibile avere in tempo reale informazioni circa l’andamento produttivo dell’intero impianto oltre che della singola macchina. Un’integrazione ancora più ampia tra impianti, situati in diversi punti del globo, ci permette di analizzare i dati anche se ci troviamo dall’altra parte del mondo.

 

Chi coinvolge l’Industry 4.0?

Tutte le aziende piccole o grandi che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale. È rivolta a tutte quelle imprese che decidono di investire in beni strumentali nuovi e in beni materiali e immateriali come software e sistemi IT, che permettono la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi. Chi abbraccerà la politica della 4.0 potrà godere di alcuni finanziamenti e agevolazioni.

 

Dove, o meglio, come ci si può avvalere di questi finanziamenti?

Attraverso il Piano Industria 4.0 che favorisce gli investimenti per l’innovazione e per la competitività.

 

Perché ci si dovrebbe avvalere di questo Piano?

Non innovare per un’azienda significa perdere di competitività non solo nei confronti del mercato nazionale ma soprattutto nei confronti delle aziende estere, le quali già si avvalgono di condizioni più favorevoli nei loro paesi. Le imprese estere sono “un passo avanti” grazie agli investimenti effettuati nei beni strumentali che ha portato a un ammodernamento dei processi di progettazione, produzione e controllo.

 

Quando è possibile beneficiare degli incentivi?

Avresti potuto beneficiarne già nel corso di quest’anno con la Legge di Stabilità del 2017. Attualmente è previsto che il superammortamento al 140% per l’acquisto di macchinari e l’iperammortamento al 250% siano attivi fino al 31.12.2017 con una consegna dei beni fino al 31.12.2018. Con la proposta della nuova Legge di Bilancio è in previsione la conferma dell’iperammortamento al 250% mentre il superammortamento è previsto che passi dal 140% al 130%. È stato inserito inoltre un credito di imposta al 50% per le spese di formazione digitale 4.0.