logo logo

SISTEMI DI FILTRAZIONE A CONFRONTO

  • 22 marzo 2017
  • News

Per capire meglio quali sono i filtri e i contenitori maggiormente utilizzati ti presentiamo l’attrezzatura per la filtrazione a sacco e la filtrazione a cartuccia.

I filtri a sacco sono i più indicati nella fase di filtrazione iniziale dove sono presenti maggiori sostanze solide da eliminare. I filtri a cartuccia invece sono utilizzati nelle altre fasi dove è richiesto un grado di filtrazione maggiore nonché anche un certo grado di sterilizzazione.

È importante ricordare che più un filtro viene utilizzato, più la sua portata diminuisce man mano che le impurità si sedimentano sul filtro stesso. Lo stesso vale per il rendimento, più il filtro è intasato minore sarà il suo rendimento.

 

FILTRAZIONE A SACCO

 

La filtrazione a sacco è il sistema più antico, ma sempre attuale con il filtro posto all’interno di campane d’acciaio elettrolucidate internamente e in acciaio AISI 316L.

I contenitori possono avere chiusura V-clamp o con morsetti ribaltabili tipo Rathmann e coperchio in microfusione con cerniera e maniglia.

Sono conformi alla Direttiva 2014/68/UE. Possono inoltre essere provvisti di gambe regolabili e sono idonei per pressioni fino a 8-10 bar a seconda della versione e della taglia.

I filtri sono costruiti in feltro agugliato o in rete e sono datati di maniglie per facilitarne l’estrazione. Sono disponibili in differenti materiali a seconda del grado di filtrazione richiesto e sono tutti approvati FDA.

 

FILTRAZIONE A CARTUCCIA

 

La filtrazione a cartuccia è il sistema di filtrazione più utilizzato nel processo di chiarificazione e di riduzione della carica batterica in soluzioni acquose come il mosto e il vino.

Le cartucce possono essere costruite in polipropilene o in microfibre di borosilicato supportate da una rete di polipropilene a monte e un tessuto non tessuto di polipropilene a valle. Sono disponibili in differenti gradi di filtrazione e tutte le cartucce sono costruite con materiali conformi ai requisiti FDA.

Come per la filtrazione a sacco i filtri sono posti in contenitori elettrolucidati internamente e costruiti in acciaio AISI 316L. Le chiusure sono di tipo V-clamp o con morsetti ribaltabili tipo Rathmann. Sono disponibili diversi modelli che possono contenere da 1 fino a 30 filtri e sono idonei per pressioni fino a 8-10-16 bar a seconda della taglia.